Salmi/salmiecantici/038: differenze tra le versioni

Da Tempo di Riforma.
(Creata pagina con "{{TOCright}} {{scs}} == Clementissimo Signore (Salmo 38) == 1. Clementissimo Signore – Con furore Non punire i falli miei. Non corregger quest’indegno – Con isdegno D...")
(Nessuna differenza)

Versione delle 20:41, 3 gen 2014

Salmi e Cantici Sacri

"Salmi e Cantici sacri ad uso de' cristiani in chiesa, scuola e casa", a cura di Gaudenzio Torriani e Giovanni Pozzi, Coira: Casanova, 1879. 331 pagine con notazioni musicali, 20 cm.

Clementissimo Signore (Salmo 38)

1. Clementissimo Signore – Con furore Non punire i falli miei. Non corregger quest’indegno – Con isdegno Dolce Padre che Tu sei!

2. Sin al capo già m’innonda – Piena fonda Delle mie iniquità. I miei falli ben pesanti – Sono tanti, Che soccomber si dovrà.

3. Ahi! Signore, che languenti – E cadenti Mi vacillano i piè; E nel core sempre sento – Gran tormento, Che peccai contro di Te.

4. Ma Tu solo, caro Dio! – Del cor mio Ogni brama ancora sai, E col sguardo sin rimiri – Li sospiri, Che dal core sprigionai.

5. Pur l’iniquo fallo mio – Ecco Dio! Lo confesso con dolor; Se Ti offesi, Sommo Bene! – Aspre pene Ne risento fino al cor.

6. Ma Tu caro, dolce Dio – Del cor mio! Non scacciarmi, no, da Te. Non andar da me lontano, O sovrano, Re supremo delli re.

7. Per quel Tuo divin core – Pien d’amore, Deh! Ti affretta, gran Bontà! Al soccorso, che desio, - Padre mio! Dalla Tua carità.

base musicale

spartito

http://www.riforma.net/salmi/scs/038/038.png