Salmi/salmiecantici/028: differenze tra le versioni

Da Tempo di Riforma.
(Nota)
(Nota)
 
Riga 29: Riga 29:
 
== Nota ==
 
== Nota ==
  
*guiderdóne (ant. guidardóne) s. m. [dal provenz. guizardon, che è dal germ. widarlon «retribuzione», ravvicinato al lat. donum «dono»]. letter. Ricompensa, rimunerazione: come i falli meritan punizione, così i benefici meritan guiderdone (Boccaccio); tu hai ... promesso guiderdone ai buoni (Leopardi). Anticam. anche con sign. più generico, ciò che si dà a uno secondo il suo merito, quindi anche giusta punizione e sim. - Il verso si potrebbe cantare: "Perché sua retribuzione, perpetua ottenerà.
+
*guiderdóne (ant. guidardóne) s. m. [dal provenz. guizardon, che è dal germ. widarlon «retribuzione», ravvicinato al lat. donum «dono»]. letter. Ricompensa, rimunerazione: come i falli meritan punizione, così i benefici meritan guiderdone (Boccaccio); tu hai ... promesso guiderdone ai buoni (Leopardi). Anticam. anche con sign. più generico, ciò che si dà a uno secondo il suo merito, quindi anche giusta punizione e sim. - Il verso si potrebbe cantare: "Perché sua retribuzione, perpetua ottenerà".

Versione attuale delle 21:11, 30 dic 2013

Salmi e Cantici Sacri

"Salmi e Cantici sacri ad uso de' cristiani in chiesa, scuola e casa", a cura di Gaudenzio Torriani e Giovanni Pozzi, Coira: Casanova, 1879. 331 pagine con notazioni musicali, 20 cm.

Beato l'uom che sente (Salmo 28)

1. Beato l'uom che sente In Dio gran timor,
e preme riverente, le vie del Signor.
Del volto col sudore, Il pane mangerà
Ma pace avrà nel core, E bene gli sarà.
2. Con lui la moglie insieme, fedel coopererà
A stabilir il bene, la lor felicità;
Vedrà pur pargoletti La mensa a circondar,
I genitor diletti, intenti a rallegrar.
3. E prosperar in quiete, Con savia attività
La casa sol vedrete, Dell'uom d'integrità;
E la benedizione Non mai gli mancherà,
Perché il suo guiderdone [1], perpetuo si farà.

base musicale

spartito

http://www.riforma.net/salmi/scs/028/028.png

Nota

  • guiderdóne (ant. guidardóne) s. m. [dal provenz. guizardon, che è dal germ. widarlon «retribuzione», ravvicinato al lat. donum «dono»]. letter. Ricompensa, rimunerazione: come i falli meritan punizione, così i benefici meritan guiderdone (Boccaccio); tu hai ... promesso guiderdone ai buoni (Leopardi). Anticam. anche con sign. più generico, ciò che si dà a uno secondo il suo merito, quindi anche giusta punizione e sim. - Il verso si potrebbe cantare: "Perché sua retribuzione, perpetua ottenerà".