Catmagwest/catmagwest195: differenze tra le versioni

Da Tempo di Riforma.
(Creata pagina con "D/R 193 - indice - D/R 195 '''195. Per che cosa preghiamo nella sesta petizione?''' '''Nella sesta p...")
 
m
 
Riga 1: Riga 1:
[[Catmagwest/catmagwest193|D/R 193]] - [[catmagwest|indice]] - [[Catmagwest/catmagwest195|D/R 195]]
+
[[Catmagwest/catmagwest194|D/R 194]] - [[catmagwest|indice]] - [[Catmagwest/catmagwest196|D/R 196]]
  
 
'''195. Per che cosa preghiamo nella sesta petizione?'''
 
'''195. Per che cosa preghiamo nella sesta petizione?'''

Versione attuale delle 09:03, 2 mag 2018

D/R 194 - indice - D/R 196

195. Per che cosa preghiamo nella sesta petizione?

Nella sesta petizione (che è: "E non esporci alla tentazione, ma liberaci dal maligno" [1273]), riconoscendo che il sapientissimo, giustissimo e graziosissimo Dio, per vari, santi e giusti fini, possa ordinare le cose in tal modo che le tentazioni dalle quali siamo assaliti, sopraffatti e per un tempo persino resi prigionieri [1274] - cosa alla quale Satana, [1275], il mondo [1276] e la carne ci rende passibili di esserne sedotti ed irretiti [1277], e che noi, anche dopo il perdono dei nostri peccati, a causa della nostra corruzione [1278], debolezza, e mancanza di vigilanza [1279], non solo siamo vulnerabili ad essere tentati, e proni ad essere esposti alle tentazioni [1280], ma anche da noi stessi incapaci e indisposti a resistervi, ad emergervi e a trasformarle a nostra utilità [1281], degni come siamo ad essere lasciati sotto il loro potere [1282]; noi preghiamo che Dio voglia così prevalere sul mondo e su tutto ciò che contiene [1283], sottomettere la carne [1284] e trattenere Satana [1285], ordinare ogni cosa [1286], impartire e benedire tutti i mezzi della grazia [1287], e ravvivare la nostra vigilanza tramite il loro utilizzo, che noi e tutto il suo popolo si possa, per la sua provvidenza, essere protetti dall'essere tentati a peccare [1288] o, se tentati, noi si possa tramite il suo Spirito, essere potentemente sostenuti e messi in grado di resistere nell'ora della tentazione [1289] o, se caduti, rimessi in piedi e guariti [1290]; e che tutto questo si trasformi nella nostra santificazione e progresso [1291]; affinché la nostra santificazione e salvezza possa essere condotta a perfezione [1292], Satana calpestato sotto i nostri piedi [1293] e noi pienamente liberati dal peccato, dalla tentazione e da ogni male per sempre [1294].

[1273] Matteo 6:13; [1274] 2 Cronache 32:31; [1275] 1 Cronache 21:1; [1276] Luca 21:34; Marco 4:19; [1277] Giacomo 1:14; [1278] Galati 5:17; [1279] Matteo 26:41; [1280] Matteo 26:69-72; Galati 2:11-14 2 Cronache 18:3; [1281] Romani 7:23-24; 1 Cronache 21:1-4; 2 Cronache 16:7-10; [1282] Salmo 81:11-12; [1283] Giovanni 17:15; [1284] Salmo 51:10; Salmo 119:133; [1285] 2 Corinzi 12:7-8; [1286] 1 Corinzi 10:12-13; [1287] Ebrei 13:20-21, [1288] Matteo 26:41; Salmo 19:13; [1289] Efesini 3:14-17; 1 Tessalonicesi 3:13; Giuda 1:24; [1290] Salmo 51:12; [1291] 1 Pietro 5:8-10; [1292] 1 Corinzi 13:7,9; [1293} Romani 16:20; Luca 22:31-32, [1294] Giovanni 17:15; 1 Tessalonicesi 5:23.


Q. 195. What do we pray for in the sixth petition?

A. In the sixth petition, (which is, And lead us not into temptation, but deliver us from evil,[1273]) acknowledging, that the most wise, righteous, and gracious God, for divers holy and just ends, may so order things, that we may be assaulted, foiled, and for a time led captive by temptations;[1274] that Satan,[1275] the world,[1276] and the flesh, are ready powerfully to draw us aside, and ensnare us;[1277] and that we, even after the pardon of our sins, by reason of our corruption,[1278] weakness, and want of watchfulness,[1279] are not only subject to be tempted, and forward to expose ourselves unto temptations,[1280] but also of ourselves unable and unwilling to resist them, to recover out of them, and to improve them;[1281] and worthy to be left under the power of them:[1282] we pray, that God would so overrule the world and all in it,[1283] subdue the flesh,[1284] and restrain Satan,[1285] order all things,[1286] bestow and bless all means of grace,[1287] and quicken us to watchfulness in the use of them, that we and all his people may by his providence be kept from being tempted to sin;[1288] or, if tempted, that by his Spirit we may be powerfully supported and enabled to stand in the hour of temptation;[1289] or when fallen, raised again and recovered out of it,[1290] and have a sanctified use and improvement thereof:[1291] that our sanctification and salvation may be perfected,[1292] Satan trodden under our feet,[1293] and we fully freed from sin, temptation, and all evil, forever.[1294]