Catmagwest/catmagwest175

Da Tempo di Riforma.
< Catmagwest
Versione del 30 apr 2018 alle 11:45 di Pcastellina (Discussione | contributi) (Creata pagina con "D/R 173 - indice - D/R 175 '''175. Qual è il dovere dei Cristiani dopo aver ricevuto il sacramento d...")

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

D/R 173 - indice - D/R 175

175. Qual è il dovere dei Cristiani dopo aver ricevuto il sacramento della cena del Signore?

Il dovere dei cristiani dopo aver ricevuto il sacramento della Cena del Signore, è quello di considerare seriamente come si sono comportati quando vi hanno partecipato, e con quale successo [1127], cioè se vi hanno trovato vivificazione e consolazione; benedire Dio per essa [1128], chiedergli che lo continui a fare [1129]; vigilare contro le recidive nel peccato [1130]; adempiere ai voti che hanno fatto [1131] ed incoraggiarsi ad una partecipazione frequente a quest'ordinanza [1132]. Se, però, non vi hanno trovato beneficio, essi devono rivedere esattamente il modo in cui se ne sono preparati e come hanno ricevuto questo sacramento [1133]; verificando se possono approvare sé stessi davanti a Dio ed alla propria coscienza essi devono attenderne il frutto a tempo debito [1134]. Se essi, però, hanno in tutto questo fallito, essi devono esserne umiliati [1135] e fare in modo che in seguito vi partecipino con maggiore cura e diligenza [1136].

[1127] Salmo 28:7; Salmo 85:8; 1 Corinzi 11:7,30-31; [1128] 2 Cronache 30_21-23,25-26; Atti 2:42,46-47; [1129] Salmo 30:10; Cantico 3:4; 1 Cronache 20:18; [1130] 1 Corinzi 10:3-5,12; [1131] Salmo 50:14; [1132] 1 Corinzi 11:25-26; Atti 2:42,46; [1133] Cantico 5:1-6; Ecclesiaste 5:1-6; [1134] Salmo 123:1-2; Salmo 42:5,8; Salmo 43:3-5; [1135] 2 Cronache 30:18-19; [1136] 2 Corinzi 7:11; 1 Cronache 15:12-14.


Q. 175. What is the duty of Christians, after they have received the sacrament of the Lord’s supper?

A. The duty of Christians, after they have received the sacrament of the Lord’s supper, is seriously to consider how they have behaved themselves therein, and with what success;[1127] if they find quickening and comfort, to bless God for it,[1128] beg the continuance of it,[1129] watch against relapses,[1130] fulfill their vows,[1131] and encourage themselves to a frequent attendance on that ordinance:[1132] but if they find no present benefit, more exactly to review their preparation to, and carriage at, the sacrament;[1133] in both which, if they can approve themselves to God and their own consciences, they are to wait for the fruit of it in due time:[1134] but, if they see they have failed in either, they are to be humbled,[1135] and to attend upon it afterwards with more care and diligence.[1136]