Catmagwest/catmagwest152

Da Tempo di Riforma.
< Catmagwest
Versione del 27 apr 2018 alle 23:34 di Pcastellina (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

D/R 151 - indice - D/R 153

152. Cosa merita ogni peccato dalle mani di Dio?

Ogni peccato, anche il più piccolo, essendo un affronto alla sovranità [982], bontà [983] e santità di Dio [984], e contro la sua giusta legge [985], merita ira e maledizione [986], sia in questa vita [987] che in quella a venire [988], e non può essere espiato se non dal sangue di Cristo [989].

[982] Giacomo 2:10-11; [983] Esodo 20:1-2; [984] Abacuc 1:13; Levitico 10:3; Levitico 11:44-45; [985] 1 Giovanni 3:4; [986] Efesini 5:6; Galati 3:10; [987] Lamentazioni 3:39; Deuteronomio 28:15-18; [988] Matteo 25:41; [989] Ebrei 9:22; 1 Pietro 1:18-19.


Q. 152. What doth every sin deserve at the hands of God?

A. Every sin, even the least, being against the sovereignty,[982] goodness,[983] and holiness of God,[984] and against his righteous law,[985] deserveth his wrath and curse,[986] both in this life,[987] and that which is to come;[988] and cannot be expiated but by the blood of Christ.[989]