Catmagwest/catmagwest172

Da Tempo di Riforma.

D/R 171 - indice - D/R 173

172. Potrebbe chi dubita del proprio essere in Cristo, o della propria adeguata preparazione, accostarsi alla cena del Signore?

Una persona che dubiti del proprio essere in Cristo, o di essere debitamente preparato ed adatto a ricevere il sacramento della Cena del Signore, potrebbe di fatto avere ricevuto i benefici di Cristo pur senza averne ancora la completa certezza interiore [1102]. Per quel motivo, se egli sente profondamente questa sua carenza [1103], desidera veramente essere trovato in Cristo [1104] e abbandonare ogni iniquità [1105] - in questo caso (perché le promesse sono state date e questo sacramento è destinato al sollievo dei cristiani deboli e dubitanti [1106]), egli può anzi deve venire alla Cena del Signore, affinché possa esserne rafforzato [1109].

[1102] Isaia 50:10; 1 Giovanni 5:13; Salmo 88; Salmo 77:1-4,7-10; Giona 2:4; [1103] Isaia 54:7-10; Matteo 5:3-4; Salmo 31:22; Salmo 73:14,22-23; [1104] Filippesi 3:8-9; Salmo 10:17; Salmo 42:1-2,5,11; [1105] 2 Timoteo 2:19; Isaia 50:10; Salmo 66:18-20; [1106] Isaia 49:11,29,31; Matteo 11:28; Matteo 12:20; Matteo 26:28; [1107] Marco 9:24; [1108] Atti 2:37; Atti 16:30; [1109] Romani 4:11; 1 Corinzi 13:28.


Q. 172. May one who doubteth of his being in Christ, or of his due preparation, come to the Lord’s supper?

A. One who doubteth of his being in Christ, or of his due preparation to the sacrament of the Lord’s supper, may have true interest in Christ, though he be not yet assured thereof;[1102] and in God’s account hath it, if he be duly affected with the apprehension of the want of it,[1103] and unfeignedly desires to be found in Christ,[1104] and to depart from iniquity:[1105] in which case (because promises are made, and this sacrament is appointed, for the relief even of weak and doubting Christians[1106]) he is to bewail his unbelief,[1107] and labor to have his doubts resolved;[1108] and, so doing, he may and ought to come to the Lord’s supper, that he may be further strengthened.[1109]


Nota

La nostra traduzione italiana qui non traduce letteralmente la versione originale inglese, perché quest'ultima fa uso di alcuni termini il cui significato non è più lo stesso di un tempo. "He may have a true interest in Crist" non può essere tradotto "egli può avere un vero interesse in Cristo", perché "interest" in quel tempo, aveva un significato diverso da oggi. I testi probanti, e la versione latina di questa risposta, infatti, lo comprovano. La versione latina di questa risposta dice: "fieri potest ut ius in Christo habeat, quamvis illud mondum habeat pro comperto". La versione latina usa il termine "ius", cioè "diritto". Da cui l'inglese "interest" è "the possession of a share in or a right to something defaulting". Quindi, la persona in questione potrebbe avere sicuramente diritto di partecipare alla Cena del Signore, essere in condizione di poterlo fare, essere in comunione autentica con Cristo, averne ricevuto per fede i benefici, ma ancora "non sentirlo dentro", una persuasione questa che viene solo col tempo. Il fatto "che non lo senta" non è un impedimento, ma un incoraggiamento a parteciparvi, perché la Santa Cena è lo strumento stabilito da Dio per rafforzare ed aumentare la fede del credente e la sua certezza di avere ricevuto i benefici di Cristo.